Zuppa orientale di maccheroncini di Campofilone


Cucina marchigiana, Zuppe e minestre / lunedì, maggio 14th, 2018

Qual è il vostro piatto preferito della cucina giapponese?
Perché la mora del Marchesato ha un debole per le zuppe; ne apprezza il  bouquet vegetale, la nota marina o la forza decisa della carne.
Un po’ meno quel fastidioso “cucchiaio” che danno per assaporarla.
Ok che in Giappone vale il risucchio ma, diamine, rimaniamo Marchese!
Così, dopo un passaggio radente in un ristorante giapponese di Milano se ne è tornata a casa con la bella idea di provare a rifare la classica zuppa giapponese in veste tutta marchigiana.

Cosa metterci dentro?
Beh, tutte le Marche!
Doveva essere un viaggio in parapendio, partendo dai monti, planando nel morbido entroterra per arrivare al mare.
Ecco allora spuntare la nota terrosa dei funghi, la freschezza delle verdurine novelle, i paccasassi e i gamberi.
Tutto in un boccone, senza esitare.
Ma tutto così perfettamente distinto.
Per mantenere la marchigianità della faccenda non potevamo che sostituire i classici spaghetti di soia con i maccheroncini di Campofilone, che tanto cuociono in un minuto.
Poi un pizzico di curry, uno di wasabi, un po’ di limone e la magia si è potuta ritenere conclusa.

Prendetevi del tempo per prepararla con tutta calma e godetevi il profumo che lentamente vira.
Dedicatela a chi rende speziata la vostra vita, a chi vi contamina e vi apre la mente,.
Poi apparecchiate su un tavolino basso, sedendovi comodamente sui cuscini.
Ma se volete loro bene, concedete le posate in abbinamento ai classici bastoncini di legno.

 

Zuppa orientale di maccheroncini di Campofilone

Tempo totale 1 hour

Porzioni 4

See Detailed Nutrition Info on

Ingredienti

  • 1 confezione di Maccheroncini di Campofilone
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo abbondante di prezzemolo
  • 1 porro
  • 1 carota
  • 1 zucchina
  • 8 funghi champignon
  • 600 ml di acqua
  • quanto basta di paccasassi
  • 12 gamberoni interi
  • 1 cucchiaino di wasabi
  • 1/2 cucchiaino di curry di Madras
  • 1/2 bicchiere di succo di limone
  • sale quanto basta
  • pepe rosa, verde e nero quanto basta (macinato al momento)

Procedimento

Prepara il fumetto di pesce:

Pulisci i gamberoni tenendo da parte il carapace e la testa e sciacquandoli velocemente sotto acqua corrente.

In un pentolino scalda un cucchiaio di olio e, giunto a temperatura, metti le teste e i gusci dei gamberi. Schiaccia bene con un cucchiaio di legno, aggiungi il curry e fai cuocere 5 minuti. Aggiungi acqua fino a coprire bene il pesce e cuoci per una ventina di minuti. Assaggia e regola di sale. A cottura ultimata filtra e tieni da parte il fumetto di pesce.

Ora si può passare alla zuppa vera e propria.

Pulisci le verdure: elimina la parte verde del porro, le radici e le prime foglie. Taglia a rondelle sottili.

Pela la carota e tagliala a metà poi a spicchi.

Elimina le estremità della zucchina e, con un pelapatate, crea delle strisce sottili.

Elimina eventuale terra dai funghi poi con un coltello affilato tagliali a fette il più sottili possibili.

Trita finemente il prezzemolo (anche i gambi) e schiaccia l'aglio con l'apposito attrezzo per tritarlo.

In una pentola capiente fai scaldare l'olio poi aggiungi il porro, la carota, il prezzemolo e l'aglio. Fai cuocere per qualche minuto poi aggiungi le zucchine, i paccasassi e il wasabi. Regola di sale e macina i tre tipi di pepe.

Sfuma con il bicchiere di succo di limone e aggiungi il fumetto di pesce. Aggiungi gli altri 400 ml di acqua e cuoci per una decina di minuti. I sapori si devono armonizzare tra loro.

Ora aggiungi i funghi e i gamberoni, regola di sale se serve e lascia cuocere 5 minuti poi spegni il fuoco.

Metti nella zuppa i maccheroncini di Campofilone, attendi un minuto e servi in ciotole dai bordi alti monoporzione. Il brodo dovrà essere inferiore agli spaghetti, diciamo per i 2/3, come nella fotografia del post.

Momento supporto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *