Un mare di vita in un caffè: 3 motivi per partecipare il 27 maggio a Senigallia


Made in Marche / martedì, maggio 14th, 2019

Il 2018 è stato l’anno della creazione di “L’Unione fa le Marche” insieme alla Picenum Tour.
IL 2019 si apre con un nuovo format che abbiamo pensato insieme alla Orlandi Passion Happy Lifestyle.
Insomma, al momento siamo più offline che online, ma è anche così che si fa territorio e, lo ammettiamo, ci piace parecchio.

Quindi, ora, vi raccontiamo di questa nuova avventura e vi spieghiamo che cos’è “Un mare di vita in un caffè” che ci vede protagoniste, insieme alla Orlandi Passion, lunedì 27 maggio alla Rotonda a Mare di Senigallia.
A febbraio, Mauro Cipolla, fondatore della Orlandi Passion, ci ha contattate per raccontarci di un suo progetto: creare una giornata interamente dedicata al caffè dove raccontarne il bello e il buono (e sfatare qualche mito sbagliato).
Vi avevamo già parlato di lui, della sua grande passione e competenza e di quella torrefazione a Centobuchi (AP) in cui obiettivo è fornire un prodotto di qualità …

Il nostro zampino è stato quello di prendere l’ “happy lifestyle” della Orlandi Passion e renderlo un evento in cui il sapere prende a braccetto la freschezza e la convivialità.
Complice l’obiettivo, ossia sostenere la formazione dei giovani e la creazione della scuola alberghiera di Amandola, non abbiamo potuto dire di no a Mauro.
Non vi vogliamo svelare troppi dettagli perché il nostro invito è quello di partecipare tra un paio di settimane all’evento ma, di certo, vogliamo convincervi del fatto che ne varrà la pena.

Ecco quindi 3 motivi per partecipare a “Un mare di vita in un caffè” (tralasciando che sarà alla Rotonda a Mare di Senigallia e questo già lo rende un evento fighissimo!!)

 

IL CONGRESSO DI APERTURA.

A partire dalle 10.00 si svolgerà “Ci vuole palato” un approfondimento su temi quali agricoltura, sostenibilità, artigianato e grande distribuzione. Il caffè verrà paragonato ad altri ingredienti quali grano, olio e vino da accudire e rispettare perché solo così saranno in grado di produrre un risultato finale eccellente.
Ci sono tanti passaggi che li accomunano e, tra tutti, il caffè tende a essere quello “più bistrattato”.
Quante volte vi è capitato di cenare in un ristorante, ritrovarvi alla fine del pasto dopo un orgasmo culinario, e venire mortificati da quella tazzina terribile che conclude l’esperienza?
Peggio di un “se io avrei” detto al primo appuntamento!!

E poi, perché non dedicare attenzione al vero artigianato, comprenderne le sfumature e le menzogne; ci sono tante realtà che utilizzano erroneamente questo termine con numeri o lavorazioni non propriamente “fait maison”. Impareremo a conoscere anche loro.

Un po’ di spoiler sugli argomenti?

  • Approfondire il vissuto del cibo, dall’agricoltura alle trasformazioni della materia prima, per determinare lo stile e le scelte alimentari: ossia, siamo davvero a conoscenza di ciò che portiamo in tavola?
  • Le nuove abitudini alimentari e le spinte date dai messaggi di marketing: siamo liberi di scegliere cosa mangiare o veniamo influenzati dalla pubblicità?
  • Le malattie del benessere: ciò che mangiamo può nutrirci e renderci invincibili o essere il nostro peggior nemico.

GLI CHEF, I MAESTRI GELATIERI, I MAESTRI PIZZAIOLI

Abbiamo scomodato un po’ di gente, lo ammettiamo.
Ma l’idea di prendere il caffè ed estrapolarlo dalla tazzina e dai classici dolci conosciuti (sì, parliamo del tiramisù) per renderlo una variante a tutta tavola ci intrigava parecchio.
Allora abbiamo chiesto agli chef, ai pizzaioli, ai maestri gelatieri di pensare a una proposta gastronomica che includesse il caffè tra gli ingredienti non solo nella variante dolce ma anche in quella salata.
Ci hanno stupite e fatte salivare.

Li troverete per tutto il giorno, a partire dalla mattina fino alla sera, in tre trance:

  1. dalle 10.00 alle 13.30
  2. dalle 14.00 alle 17.30
  3. dalle 18.00 alle 22.00

Chi ci sarà? Praticamente tutti, da Ascoli a Fano e non solo (qui il link per il programma completo e le informazioni per comperare i biglietti)
Prendetela larga e considerate tutto il Centro Italia che facciamo prima.

Inoltre, a disposizione per la degustazione ci sarà l’arte norcina di Fracassa Salumi (Sant’Egidio alla Vibrata – Teramo), le acciughe del nostro amico Carso Pietro Silvano di Euromar (San Benedetto del Tronto),i tartufi e i prodotti dei Sibillini di Amandola Tartufi, i vini di Cocci Grifoni e Pantaleone , i distillati di  Meletti e, ovviamente, il caffè Orlandi Passion (venite a fare colazione con noi?)

GLI SHOWCOOKING

Colonna portante di tutta la giornata saranno i 7 showcooking programmati a partire dalle 12.00.
Questo il programma degli interventi:

ORE 12.00
ENRICO MAZZARONI
Il Tiglio-Montemonaco
ORE 13.00
SIMONA BUCCI
Ristorante Roma-Amatrice
ORE 14.00
CARLA AMAGLIANI E MARCO SPEZIALE
Il Casaletto di Carla e Marco – Cerreto di Spoleto
ORE 15.00
ANTONIO CIOTOLA
Taverna degli Archi-Belvedere Ostrense
ORE 16.00
ANDREA GIUSEPPUCCI
Officina del Sole-Montegiorgio
ORE 17.00
MARZIA BUZZANCA
ORE 18.00
MANUEL DI STEFANO
Ristorante La Goccia-Isola del Gran Sasso

Il tema? Il terremoto, sia fisico che emotivo, che sconvolge la vita di ognuno di noi in quel momento in cui tutto crolla: la casa ma anche le certezze, la serenità, l’illusione di una vita normale.
Storie diverse unite da un messaggio di speranza: che succede il giorno dopo e, soprattutto, come si va avanti?

Infine, se con tutto questo non vi abbiamo convinto, considerate l’obiettivo più grande: siamo tutti uniti, quel giorno, per sostenere il futuro delle nuove generazioni e raccogliere i fondi per aiutare la creazione della scuola alberghiera di Amandola. 
Cosa riusciremo a fare?
Speriamo tanto, perché desideriamo dare alle nuove generazioni un messaggio positivo attraverso le storie e la solidarietà che il 27 maggio saranno il motore trainante dalle 9.30 alle 23.00

Momento supporto:

One Reply to “Un mare di vita in un caffè: 3 motivi per partecipare il 27 maggio a Senigallia”

  1. […] Un mare di vita in un caffè vi aspetta. Non potete mancare. Sarà un Congresso mai visto prima perché nato dal cuore. Dimenticavo di dirvi che tutti gli incassi saranno devoluti alla costruzione della Scuola Alberghiera di Amandola. E, pensate un po’!, con tutte gli impegni che ha Dorinain questo periodo è riuscita anche a regalarci dei muffin speciali al caffè con tanto di ricetta. Cliccate qui! […]

Rispondi a Newsletter 19 Maggio 2019 - carlalatini.com Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *